Ti trovi qi
Home > Attività promosse dal CARC > UTE E CARC: RESOCONTO DI UN TRIMESTRE DI ATTIVITÀ

UTE E CARC: RESOCONTO DI UN TRIMESTRE DI ATTIVITÀ

Modalità giono/notte

Con la lezione di Letteratura Italiana del 4 gennaio 2021, tenuta dal prof. Luca Gherardi, si è concluso il primo corso dell’Università della Terza Età, U.T.E. 2020/21.

Si è trattato in realtà, del recupero di una lezione che avrebbe dovuto aver luogo prima delle festività natalizie, ma, ahimè, anche i prof si ammalano, a riprova della “caducità” (di leopardiana memoria) di comuni mortali che riguarda pure loro.

L’altro corso, Storia dell’Architettura, tenuto dalla prof. Giuliana Ghidoni, ci accompagnerà ancora per due lezioni il 7 e il 14 gennaio.

La realizzazione di questi due corsi – programmati a fine settembre in presenza, poi alla metà di Ottobre affiancati dalla possibilità di scegliere la modalità a distanza, causa la recrudescenza della pandemia di Covid-19 e le ristrettezze previste dalle norme che si sono succedute e che hanno determinato la sospensione del corso di Pittura – sono proseguiti esclusivamente con la modalità “on – line”.

E’ stata questa una sfida che ha impegnato tutte le componenti attive nel CARC, gli organizzatori, i discenti e i docenti che, dopo la Didattica a distanza del mattino, si sono trovati coinvolti nelle stesse modalità anche la sera. Parlo di sfida perché, se per gli insegnanti le modalità erano conosciute, vista la pregressa esperienza fatta con gli alunni durante la chiusura primaverile, per la parte organizzativa e discente lo scetticismo e l’incertezza di quello che si doveva affrontare erano evidenti.

Il CARC, per quanto era nelle sue possibilità, ha cercato di venire incontro agli iscritti fornendo loro un minimo di assistenza nel configurare account di posta elettronica e nello scaricare, sui vari computer, le “app” per rendere possibili i vari collegamenti.

Dopo gli inevitabili intoppi iniziali possiamo dire che le successive connessioni sono andate sempre meglio, segno questo del consolidamento delle abilità dei nostri “studenti”, ma anche e soprattutto della loro “voglia di partecipazione” e di affezione alla nostra associazione.

Seppure in misura minore rispetto agli anni precedenti, sia il corso di Letteratura Italiana che quello di Storia dell’Architettura, si sono attestati su una quarantina di iscritti e possiamo dire in tutta tranquillità che era ed è bello trovarsi e vedersi anche se solo in un quadratino, distanti ma, questo è un aspetto positivo, con sorrisi evidenti, senza mascherina.

La riprova della conseguita abilità dei nostri iscritti l’abbiamo avuta con la lezione sulla “Natività nell’ Arte” che il CARC ha voluto offrire, quale regalo di Natale, ai propri iscritti, docenti e sostenitori che ci sono rimasti vicini in questi momenti di estrema difficoltà.

La sera del 29 dicembre, la nostra Giuliana Ghidoni ha accompagnato 85 persone lungo un viaggio artistico nella raffigurazione della Natività. Siamo partiti dalle immagini paleocristiane per giungere alle più conosciute raffigurazioni del Rinascimento e della pittura barocca, senza tralasciare l’aspetto filosofico dell’evoluzione nel tempo dei dogmi cristiani legati a questo tema.

I collegamenti sono avvenuti senza problemi di sorta e la narrazione ci ha piacevolmente riempito la serata.

Una precedente dimostrazione di abilità i nostri corsisti, in numero più ristretto per esigenze dell’organizzatore, l’avevano dimostrata il 10 dicembre nella visita virtuale a Casa Leopardi, a Recanati.

La visita, offerta dal CARC agli iscritti al corso di Letteratura Italiana, ha riscosso un gradimento così elevato da far maturare il desiderio di organizzare una gita in quei luoghi, non appena sarà possibile effettuarla in tutta sicurezza.

Al termine di questo primo trimestre di attività possiamo dirci soddisfatti di quanto realizzato, forti dell’apprezzamento di chi ci ha seguito finora e ringraziando di cuore i nostri docenti che rendono possibile questo gradimento.

Tutto ciò ci spinge a continuare anche in questo 2021 che speriamo più semplice dell’anno appena trascorso e che ci mantenga, ovviamente con il nostro aiuto fattivo, in salute.

Partiranno il 18 Gennaio le lezioni del corso di Astronomia tenute dal prof. Marco Catellan, mentre entro il mese di Gennaio saremo in grado di darvi i programmi e il calendario delle lezioni dei corsi di Storia dell’Arte, tenuto da Giuliana Ghidoni e di Storia del Novecento, tenuto da Elena Malaguti.

Appena sarà consentito riprenderemo, sperando di poterlo portare a termine, il corso di Pittura sospeso dopo la seconda lezione.

Sul lato delle attività ricreative, che tanto contribuiscono a rallegrarci e a tenere affiatato il CARC, purtroppo, dobbiamo registrare un‘interruzione forzata, in ottemperanza alle disposizioni vigenti in materia sanitaria. La loro mancanza è stata avvertita ancora di più in questo periodo di feste natalizie. E’ mancata la possibilità di scambiarci gli auguri di Buon Natale e di festeggiare insieme l’arrivo del Nuovo Anno nella calda atmosfera di amicizia e allegria che sempre contraddistingue queste occasioni.

Scrivendo queste poche righe mi accorgo che proprio oggi era consuetudine organizzare “La Vecia d’la Linda”, con l’arrivo della Befana, lo spettacolo dei Burattini e la partecipazione allegra di tanti bambini entusiasti.

E’ con il ricordo delle loro risate e con il desiderio di ritrovarci – eventualità che cominciamo a sperare sia non troppo lontana – che vogliamo iniziare questo Nuovo Anno, continuando le nostre attività.

Continuate a seguirci, noi continueremo ad impegnarci “per il piacere di farlo”: abbiamo sì chiuso la sede (provvisoriamente s’intende ), ma abbiamo aperto la porta del Web.

Finale Emilia 05/01/2021

Per Il Comitato UTE

Patrizia Melara

Lascia un tuo commento

Top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: